Febbraio 19

0  commenti

Amazon ed eBay: come scegliere tra i due marketplace

Di  SMARCARSI

Febbraio 19, 2021

amazon, ebay

Differenze cruciali tra Amazon ed eBay

Molti venditori fanno l'errore di mettere Amazon ed eBay nello stesso paniere di e-commerce. Non si rendono conto che le differenze tra Amazon ed eBay sono nette.

Usiamo un'analogia per illustrare il mio punto di vista: immagina di essere un meccanico per un momento. Ora qualcuno senza esperienza con le auto entra e ti dice che riparare una sportiva personalizzata è lo stesso che riparare un pick-up! Tu risponderesti di sì, il concetto è lo stesso, ma lo si fa in modi molto diversi.

Questo è il modo corretto per capire le differenze tra Amazon e eBay. Sfortunatamente, queste differenze sono spesso difficili da riconoscere per i venditori principianti.

Una buona comprensione di queste differenze permette a un venditore di guadagnare potenzialmente un buon profitto su entrambi i siti, ma una mancanza di conoscenza può rapidamente far sì che un venditore perda molti soldi velocemente.

Alcune delle differenze cruciali che ogni venditore deve sapere

Rivenditore contro grossista

Amazon.com è un rivenditore, mentre eBay è fondamentalmente un grossista. Un rivenditore esiste per vendere prodotti a una vasta base di clienti ad un prezzo ragionevole. Un grossista vende merce al prezzo più basso possibile, di solito ai dettaglianti che rivenderanno la merce ai consumatori.

In termini pratici, questo significa che puoi far pagare un prezzo più alto e fare profitti più alti su Amazon.com (ma tieni presente che Amazon si prende una bella fetta del prezzo di vendita per il servizio). 

Letture consigliate per Vendere su Amazon

Risparmio di tempo

Vendere su Amazon.com è più veloce e impiegherai molto meno tempo perché la maggior parte delle funzioni sono altamente automatizzate; dovrai solo eseguire alcuni compiti di base.

Mentre la maggior parte delle funzioni di eBay non sono automatizzate e richiedono una certa attenzione da parte dei venditori. Tenere traccia degli oggetti su eBay può essere difficile anche con funzioni più avanzate come il Selling Manager Pro.

Strutture tariffarie diverse

Amazon.com e eBay hanno strutture tariffarie completamente diverse. eBay ti fa pagare una tariffa mensile per le inserzioni. Amazon.com ti permette di inserire i prodotti gratuitamente, ma prende una commissione quando si effettua una vendita.

eBay addebita tariffe basate sulle tue vendite su base mensile. Tuttavia, sarai felice di sapere che le tariffe di inserimento per le prime 50-100 inserzioni per mese solare, a seconda del formato dell'inserzione e della categoria, sono gratuite al 100%.

Questo significa che vendere su Amazon.com può essere molto più costoso di eBay. In generale, è meglio inserire solo gli articoli che hanno un alto volume di traffico su Amazon.com.

Processo di pagamento

Il modo in cui Amazon.com ed eBay ti pagano è molto diverso. eBay ti paga direttamente quando fai una vendita; se usi PayPal, ricevi tutto il denaro subito. eBay poi ti fattura alla fine del mese, il che ti assicura un flusso di cassa costante piuttosto che aspettare il giorno di liquidazione delle commissioni.


amazon, ebay

Amazon.com toglie le sue commissioni quando fai una vendita e mette i soldi in garanzia per due settimane per coprire i rimborsi e le restituzioni. Questo significa che può essere molto difficile generare un flusso di cassa costante su Amazon. Se hai bisogno di un flusso di cassa veloce o costante, eBay è spesso un affare migliore.

Dimensione della base di clienti

La base di clienti potenziali che puoi raggiungere su Amazon è molto più alta che su eBay. Statista.com ha stimato che ci sono stati 237 milioni di clienti attivi su Amazon.com l'anno scorso. Nel dicembre dello scorso anno, il Trefis Team ha stimato che c'erano solo circa 70 milioni di utenti attivi su eBay.

Le implicazioni di questi risultati sono impressionanti: significa che i prodotti venduti attraverso Amazon.com hanno più probabilità di raggiungere un mercato di consumo di massa. Coloro che cercano vendite ad alto volume hanno più probabilità di trovarle su Amazon.com.

Un diverso tipo di tipologia di clienti

Amazon ed eBay servono clienti molto diversi. Amazon serve una base di clienti del mercato di massa, mentre eBay serve mercati più piccoli e specializzati. Poiché è un sito di aste, eBay si rivolge a coloro che hanno un forte interesse in prodotti specifici, come gli hobbisti, i commercianti e i rivenditori.

Quelli che comprano e vendono su eBay sono più probabilmente coloro che cercano occasioni, commercianti e imprenditori, mentre quelli che comprano su Amazon sono più probabilmente consumatori ordinari.

Capire questo come venditore è cruciale per il tuo successo, perché se stai cercando di mirare agli hobbisti su Amazon invece che su eBay, stai esattamente prendendo un abbaglio.

Un filo comune

Nonostante le loro differenze, eBay e Amazon hanno qualcosa in comune: ci vuole molto tempo, molta pratica e di solito un bel po' di soldi per avere successo nella vendita su entrambi i siti. Anche con le risorse informative di oggi, il venditore medio impiegherà da diversi mesi a un anno per capire come guadagnare bene sia su eBay che su Amazon.com.

Dicendo questo, sviluppare una buona comprensione di questi siti e le differenze tra di loro renderà più facile impostare e gestire un negozio online di successo. Il modo migliore per imparare queste differenze è vendere alcuni prodotti sia su Amazon che su eBay.

La conoscenza e l'esperienza che otterrai varrà il tempo e la spesa che ne deriveranno.

Come trarre vantaggio dalle differenze tra Amazon ed eBay

Puoi approfittare di queste differenze nei marketplace per migliorare le tue possibilità di diventare un venditore di successo. Prova a sfruttare le seguenti tecniche:

  • Capire quali prodotti vendono bene su Amazon rispetto a eBay. Generalmente, gli articoli più economici che si rivolgono a un mercato di massa, come nuovi vestiti, integratori alimentari e nuovi giocattoli, sono popolari su Amazon.com.
  • Articoli usati, unici e insoliti, come oggetti d'antiquariato o vecchi libri, si vendono meglio su eBay. I prodotti più economici che vendono a bassi margini, ma in grandi volumi vanno bene anche su eBay perché le commissioni del venditore sono più basse.

Dai un'occhiata alla directory  Wholesale per individuare i tipi di articoli che possono essere facilmente rivenduti su eBay e Amazon.com. Ci sono alcune vere gemme da trovare nella directory, ma solo se si prende il tempo e lo sforzo di cercarle.

Fai un giro di prova sia su Amazon che se eBay

Prova a fare una prova su Amazon.com acquistando un lotto di articoli all'ingrosso e poi inseriscili su Amazon.com e poi anche su eBay. Puoi leggere la mia guida passo dopo passo per vendere su Amazon per tutto quello che devi sapere per iniziare. Questo esercizio può mostrarti se ti piacerebbe davvero vendere su Amazon.com oppure su eBay. Meglio ancora, ti aiuta a familiarizzare con il processo.

Assicurati di monitorare attentamente i tuoi guadagni da Amazon.com e da eBay. Memorizza i tuoi risultati su un foglio di calcolo Excel per riuscire a determinare quale piattaforma è più adatta a te.

Acquisire familiarità con Amazon.com ed eBay è il modo migliore per diventare un venditore esperto che sa come fare soldi con l'e-commerce.

Entrambi i siti sono strumenti preziosi che hanno aiutato molte persone comuni a diventare finanziariamente autosufficienti. Approfittare di entrambi i mercati online può raddoppiare le tue possibilità di successo - e potenzialmente il tuo reddito!

Riccardo Vecchini

Ottieni GRATIS i miei 3 Segreti di Direct Marketing per ottenere più clic, vendite e profitti ...

>